café golem

l'inserto culturale di East Journal

La poesia : Moncef Ghachem

di Moncef Ghachemmoncef-ghachem

Museo

(per Mona)

Al museo di Salacta

si addomesticano i delfini

vengono a fiutarti nelle mani

che tempo fa

e gli odori del cammino

mia figlia mi mostra nel mosaico

un punto che la incuriosisce

è questa la casa del delfino

la casa del delfino è in pietre

romane

alla finestra hanno deposto

dei piccoli pani

mia figlia si è seduta

di fronte al mosaico

io sono uscito dal museo

con il mio cappello di paglia

sfilacciato

sulla tovaglia del caffè l’uomo dalle spalle blu mi dice

additando dietro di me il mare

lui è lì ti guarda

lui è il mare

ho chiuso gli occhi

sul volto che mi dà delizia

di mio padre

e sono tornato sui miei passi

 

da: Moncef Ghachem – Mare bianco di mezzo – Gattomerlino (Trad. di Piera Mattei)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il dicembre 4, 2012 da in Poesia con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: