café golem

l'inserto culturale di East Journal

Pordenonelegge 2013 : letteratura di qualità

Pordenone foto

di Lucia Pascale

Pordenone : una città bellissima. Tranquilla. Assolata. Tutta in festa, per la XIV edizione di pordenonelegge – Festa del libro con gli autori. Curata come ogni anno da Gian Mario Villalta, Alberto Garlini e Valentina Gasparet, la manifestazione ha visto felicemente superati i dati di affluenza del 2012 (stimati in oltre 120.000 presenze).

Cinque giorni di libri con oltre 300 protagonisti italiani e stranieri. Scrittori, editori, giornalisti, poeti, filosofi, sociologi, scienziati, registi, redattori. Daniel Pennac, Mauro Corona, Aleksej Nikitin, Adam Zagajewski, Pupi Avati, Walter Siti, Diogo Mainardi, Roberto Saviano, Giuseppe Tornatore, David Albahari, Gianni Riotta – solo per fare alcuni nomi.

Il centro storico di Pordenone ha ospitato – in 37 luoghi diversi – centinaia di eventi suddivisi per temi: Aperitivi con l’autore (incontri riguardanti testi ed autori legati al mondo della cucina, del cibo e della creazione di prodotti); Arte e architettura; Attualità; Da vicino (progetti e collaborazioni con enti e associazioni del territorio limitrofo); I libri dei ragazzi; Letteratura; Mappa dei sentimenti (otto scrittrici italiane hanno parlato ai giovani di Amicizia, Amore, Gelosia, Speranza, Odio, Invidia, Inquietudine, Felicità); Parole in scena (linguaggi contigui e comunicanti tra spettacolo e letteratura); Poesia; Scienza, Filosofia e Storia.

Anche quest’anno pordenonelegge ha riservato uno spazio del tutto privilegiato alla poesia creando un vero e proprio festival nel festival: con numerosi incontri e, soprattutto, il primo censimento della poesia italiana under 40. Senza dimenticare le suggestive serate poetiche presso la Loggia del Municipio: una vera e propria maratona di poesia, presentata da Roberto Cescon e Piero Simon Ostan, durante la quale sessanta poeti – italiani e stranieri – ci hanno allietati con la lettura dei loro versi, che venivano proiettati contemporaneamente sul maxischermo – in versione originale e nella traduzione inglese.

In un momento storico come questo – di grande crisi economica e sociale – eventi come quello di Pordenone – che si distingue per la vera qualità contrapponendosi alle manifestazioni da grande pubblico – ci aiutano a ricordare quanto siano importanti l’incontro e il confronto tra chi scrive, chi edita, chi legge. La lettura e la scrittura come parte di quella cultura che sola ci rende davvero liberi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il settembre 30, 2013 da in Uncategorized con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: