café golem

l'inserto culturale di East Journal

Nuovi Poeti Italiani : Andrea de Alberti

de alberti

Molto avanti l’insegna pirata è una luce per uno sfondo di massa,

la zona grigia che non avevi potuto trovare,

i tuoi passi uniscono un forte rumore a un tardo silenzio.

Non è detto di arrivare, stati mentali ghiacciano mari,

timbrano visti per un Neverland.

Avere un’idea di ciò che capiamo abbastanza

cosa significa alzarsi, cosa è pesante,

quanti riflessi aggiungono luce a una fiamma qualunque,

a un universo piegato su un giorno.

Ecco il rito del paesaggio, la religione dell’uomo a un secondo livello,

finirà di fronte a un tramonto rallentato, osservo una pianta,

qualcosa viene su quello che ho fatto.

Ho appoggiato le mani sul volto,

dietro ho una foto che produce il suo senso

sotto il castello di una zona di mare,

cammina in uno specchio con i gomiti,

ha un galleggiante sulla testa

e il corpo in cui la spiaggia si è ritirata per sempre.

(Inedita)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il novembre 11, 2013 da in Poesia con tag .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: