café golem

l'inserto culturale di East Journal

Kuklinski : l’uomo che forse salvò l’Europa dall’invasione – 1

kuklinski copertina

di Giovanni Catelli

Nel febbraio di quest’anno, sugli schermi polacchi, è apparso il film di Wladyslaw Pasikovski, Jack Strong : si narra la storia, ormai leggendaria per i polacchi, del colonnello Richard Kuklinski, che negli anni settanta riuscì a trasferire alla CIA migliaia di documenti riservati, per salvare la Polonia e l’Europa da una progettata invasione da parte dell’Armata Rossa, dell’esercito polacco, e delle forze del Patto di Varsavia. Kuklinski, che conosceva direttamente i progetti dei generali sovietici e operava sul campo nell’organizzazione e la pianificazione delle esercitazioni, si era reso conto che i sovietici accarezzavano un progetto devastante : l’invasione dell’Europa settentrionale lungo le coste del Mar Baltico e del mare del Nord sino al Belgio, per poi tentare un ulteriore balzo e impadronirsi anche della Francia. Il problema, per Kuklinski, era che il primo colpo d’ariete nelle difese dell’Europa occidentale, sarebbe stato compito dell’esercito Polacco, più di un milione di soldati, che avrebbero subito per primi la tremenda risposta nucleare e convenzionale della NATO, e sarebbero stati sacrificati per consentire poi la seconda ondata dell’invasione ad opera dell’esercito sovietico. La Polonia stessa, territorio da cui sarebbe partito l’attacco, sarebbe stata praticamente spianata dalla risposta nucleare occidentale: per l’ennesima volta la Polonia avrebbe subito le conseguenze dell’imperialismo russo, che già le era costato altre invasioni; stavolta però, del Paese non sarebbe rimasta pietra su pietra. Per Kuklinski era troppo: grazie alla sua possibilità di effettuare viaggi in vela con un veliero militare, nell’estate del 1971 giunse sulle coste danesi e tedesche, e riuscì a contattare l’ambasciata americana. Correndo molti rischi incontrò agenti americani, conquistò la loro fiducia e iniziò a porre le basi per il passaggio delle informazioni riservate che lui riteneva determinanti per informare la NATO e bloccare il progetto fatale dei sovietici.      Fine prima parte

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Un commento su “Kuklinski : l’uomo che forse salvò l’Europa dall’invasione – 1

  1. almerighi
    luglio 21, 2014

    Interessante, aspetto la seconda parte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il marzo 30, 2014 da in Geopolitica, Storia con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: