café golem

l'inserto culturale di East Journal

Pasolini non se ne va

pasolini muro colori

Nella notte fra il primo e il due novembre 1975, Pier Paolo Pasolini è stato ucciso all’Idroscalo di Ostia, da più persone, che indagini negligenti e mal condotte non hanno consentito negli anni di identificare. Al di là dei nomi dei singoli assassini, è evidente a chiunque possieda un minimo di conoscenza della situazione politica di quegli anni, da quale direzione sia giunta la decisione di assassinare il poeta, e quali forze abbiano condotto gli eventi a quell’epilogo criminale. La ricerca della verità non si dovrà mai interrompere: ma al di là di quella fragile verità che dopo quarant’anni si possa ancora trovare, ci restano due dati di fatto irremovibili: l’immensa tragedia della perdita, di un poeta ed intellettuale unico nella storia del novecento italiano, ed il colossale lascito che di lui ci resta, nonostante la perdita immatura ed improvvisa. E’ su questo lascito che le nuove generazioni possono costruire le fondamenta per cui, nel tempo che verrà, sia possibile rafforzare sempre più quella civiltà e quella cultura che Pasolini incarnava, e per cui si è sacrificato, ed altrettanto sia possibile individuare e mostrare l’ignominia di quelle forze e di quelle sottoculture che hanno condotto, idealmente e materialmente, all’omicidio del poeta. E’ nella sopravvivenza della sua parola, della sua voce, la perenne sconfitta e condanna di chi ha cospirato per ucciderlo.

Annunci

Un commento su “Pasolini non se ne va

  1. Mariarosa
    novembre 2, 2015

    E’ sempre viva la sua voce, il libro “Scritti corsari” di Pasolini è illuminante ancora oggi, quanto lui sia stato capace di dare la sua vita per la verità, non sia mai dimenticato,la storia ci insegna che il coraggio di certe persone è la scuola di vita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il novembre 2, 2015 da in delitto, idroscalo di ostia, pasolini, pier paolo pasolini, poeta assassinato.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: