café golem

l'inserto culturale di East Journal

Cinque poesie di Luca Vaglio

 

vaglio 2 foto

 

 

considera sempre il commiato
le persone al tempo dell’addio
quello che succede, che cosa fanno
prima di fare a meno di te

 

 

il negativo di partire
la cosa nera
è poi tornare
trovare stanze vuote
di noi, mobili immobili
di nuovo fare luce nella casa
confondere l’idea
della vita che siamo
con la vita di prima

 

 

ti chiamo e non rispondi
ti scrivo e dopo sei ore mi dici
ho visto il tuo messaggio, ci sentiamo
prestissimo, appena ho un attimo di tempo
mesi di assenza assoluta, di silenzio siderale
e lasci sulla mia bacheca facebook
i tuoi auguri di buon compleanno
ed è chiaro, perfetto, solare:
la ragione è piccola, disumana
e soltanto la distanza e forse qualcosa
da dove riverbera anti-logica pura
ci trovano liberi dalle parole e ancora
dal male che ci fa quello che pensiamo

 

 

a londra dietro il vetro sporco, semiopaco
di una scuola di inglese per stranieri
ero la parte migliore di quello che ero
e ancora la misura esatta della gioia
l’idea del futuro, ogni cosa
tutto quello che non sapevo

 

 

vivere dentro l’attimo
stare nel presente
come i grandi sciamani
come gli uomini liberi
come quando alle elementari
durante l’intervallo
si giocava a muro
con le figurine dei calciatori

 

da: Il mondo nel cerchio di cinque metri – Marco Saya Edizioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il marzo 30, 2018 da in Poesia con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: