café golem

l'inserto culturale di East Journal

Una poesia di Jorge Paolantonio

Jorge-Paolantonio 3

Ospite oscuro

 

so che il mio canto è vulnerabile

oscuramente andrà per le memorie

come un ospite oscuro

Roberto Paine

 

 

Ha toccato la fronte verso la fine del pomeriggio

ha nominato le erbe

convocato le lingue del naufragio

 

sulla spalla del mondo

c’è un vaso dove batte il diluvio

 

scriverà il nostro simbolo

un pesce d’argento che si precipita all’oblio

e accenderà un segnale

per rimuoverci la nebbia dalle mani

 

i nostri occhi saranno un sonaglio di vetro

la pioggia stessa

leggerezza alla ricerca del fiume che se ne va

dalle periferie della paura

 

avremo allora

il tatuaggio marchio contrassegno

l’agonia

di quanti ripetono il possibile:

 

c’è un ospite oscuro

a sigillare

l’ultima domanda

delle palpebre ferite

 

Traduzione di Giovanni Catelli

 

Ndr: volevamo da molto tempo pubblicare alcuni versi di Jorge Paolantonio:

il destino ha deciso che lui non li potesse leggere qui; ma forse gli arriverà

il nostro saluto e il nostro ricordo.

2 commenti su “Una poesia di Jorge Paolantonio

  1. Miriam Monasterio
    marzo 2, 2020

    Tanto grazie per ricordare a queste grande.poeta!

  2. Rodolfo Lobo Molas
    marzo 4, 2020

    Ciao, mi sono tanto felice di vedere una poesia di questo grande tra i grandi della poesía argentina e del mondo, ma soppratutto perche Giorgio era un amico quasi fratello. Abbiamo fatto tante cose insieme…!! Grazie per il ricordo e la difusione della sua opera. Anch’io avevo contribuito a la traduzione di alcune delle sue opere poetiche. Grazie tante…!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il marzo 1, 2020 da in Poesia con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: